sabato 20 ottobre 2012

Ho trovato un kimono nel cassetto...

Qualche settimana fa sono cominciate le pulizie autunnali, necessarie quando si abita in un appartamentino minuscolo.

Svuotare armadi cassetti porta sempre a riscoprire chicche senza un utilizzo seppellite nei cassetti da anni....ah, il consumismo!

E la chicca delle chicche queste volta e' stata il mio bellissim yukata (un kimono estivo) comprato in giappone qualche anno fa e inutilizzato (a parte un travestimento da vampira giapponese due Halloween fa). Non appena l'ho rivisto, mi sono ricordata del perche' mi era piaciut tanto da comprarlo (non e' adorabile la stoffa con i pesciolini??) e ho deciso che il suo tempo nel cassetto era finito.


Come si rende un kimono utilizzabile? Io ho deciso di farlo diventare una vestaglia, dal momento che non ne avevo e che non avrei il coraggio di uscire di casa con qualcoa di cosi' esotico.

Sono bastate poche modifiche. Gli yukata sono molto lunghi (strisciano per terra, per intenderci) dal momento che il modo tradizionare di indossarli richiede che vengano piegato in vita (per chi e' curioso si fa cosi'). Armata di forbici e coraggio ho tagliato 30 cm da sotto e ho fatto due passanti e una cintura...voila'! E' pratico, ed e' taaaanto bello e l'ho messo ogni giorno da quando l'ho fatto :-)



La vestaglia!!
Pasante e cintura


Nessun commento:

Posta un commento